Procrastinare

12814267_1578354822454500_149071680369929533_n

Entriamo in un caffè:
stessi tavoli, stesso menù
stesso sguardo disinteressato
di chi ci chiede la carta.
Scrive il nostro nome sulla tazza
perchè ricordare la nostra faccia
non serve a nulla:
in fondo il nostro rapporto
è una transazione.

Le spiace se mi siedo?
Prego, si figuri.
Le nostre tazze si presentano
quindi non serve ripetersi.
Ora condividiamo il tavolo
stiamo seduti vicini
ignorandoci, lavoriamo
forse potremmo scambiarci una parola
ma non ora.
Per ora respiriamo, procrastiniamo
procrastiniamo tanto che poi ci salutiamo
Buona giornata, ci diciamo.
See you around.

Vogliamo amare
ma prima dobbiamo trovare noi stessi
Vogliamo rilassarci
ma prima dobbiamo aspettare la domenica
oppure il mese prossimo.
Ci piacerebbe un po’ di calore
ma viviamo in case troppo bianche
in cui la vita sa di una lasagna
riscaldata al microonde.

Però per noi il tempo è sacro
quantificabile, monetizzabile
quindi per ora procrastiniamo
procrastiniamo alla pensione
tutto quello che abbiamo sempre voluto fare.
Diciamo “quando arriverà il momento”,
ma per ora ci dobbiamo sacrificare
e però il momento
come un’ombra che si sposta
sempre un passo più in là
non si fa acciuffare.
Un giorno il telefono squilla
il tuo amico è in ospedale
quello a cui non hai risposto alla nota vocale
mentre procrastinavi
tutto questo tempo
tutto questo tempo che pensavi di avere.

Forse è sacro
il tempo, ma ci mette un istante
a mostrare che siamo carne che si apre
sangue che esce, ossa che si spezzano.
Se ci stringiamo un po’ troppo diventiamo rossi
e poi neri.
Se premiamo troppo forte
smettiamo di funzionare,
serve molto meno di un’ascia per farci del male.

Lo sappiamo tutti
e nonostante tutto ci meravigliamo
quando le cose non funzionano più.
Invece è un miracolo
rimanere interi un altro giorno
per poter parlare colorare amare rischiare
per potersi dimenticare
di procrastinare.

Published by silvialazzaris

Italian writer based in the UK.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s