Una fetta, una sigaretta, una crocetta

3

Una fetta di crostata.
Ho detto al mio dottore che non voglio ingrassare,
il mio dottore mi ha detto che non la devo mangiare.

——————————————

In cucina c’è una crostata
e io ho avuto una cattiva giornata.
La crostata è fragrante
dentro c’è la margarina
grassi saturi zuccheri farina
ma io mi sento molto frustrata,
oggi è stata una cattiva giornata.

——————————————

La crostata è di là, in cucina
è buona.
Il dottore dice che la devo evitare
ma sai cosa ti dico,
un solo pezzetto non mi farà ingrassare
è troppo piccolo per avere un effetto
troppo piccolo per cambiare il mio aspetto!

——————————————

Una sigaretta.
Ho detto al dottore che il tumore lo vorrei evitare,
lui mi ha risposto di non fumare.

——————————————

Nella mia borsa c’è una sigaretta
e sono in compagnia.
La sigaretta è un momento di allegria
sì, dentro c’è il catrame
e affumica i polmoni.
Ma sono in compagnia,
ora non mi preoccupo dell’anatomia.

——————————————

Una crocetta.
Ho detto al dottore che ho paura della guerra,
lui mi ha detto di studiare la storia della terra.

——————————————

Nella storia della terra c’è la chiave
per capire da che parte stare,
per capire chi votare.
Sono andata in libreria
ho cercato questa storia
ma è lunga
e io non ho memoria.
Ho altre cose a cui pensare,
altre questioni da considerare!

——————————————

Ho un lavoro da tenere
gli immigrati da temere
una famiglia da sfamare
conti da saldare.
In fondo una crocetta non fa differenza,
è come una goccia nel mare!

——————————————

Quel signore mi ha capito
dice che se io lo voto
ci pensa lui a togliere ogni fastidio
e allora a mia croce se l’è guadagnata!

——————————————

Sì, forse non sono così informata
ma sicuro qualcun altro l’avrà studiata
quella storia della terra,
qualcun altro mi salverà dalla guerra!

——————————————

E’ così che un giorno mi sono trovata
fetta dopo fetta
sigaretta dopo sigaretta
crocetta dopo crocetta
grassa ammalata ferita
depressa pelata deprivata risentita.

——————————————

Ora mi sono rinsavita:
nessuno mi ha tradita o costretta
forzata con alcun imperativo.
E’ stato il mio passo
disattento vulnerabile emotivo
mi ha condotta dove non avrei mai immaginato
dove se m’avessero proposto d’andare
non avrei mai accettato.

Published by silvialazzaris

Italian writer based in the UK.

One thought on “Una fetta, una sigaretta, una crocetta

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s