Traghetti

introversion

Raggio del tardo pomeriggio
sulla pelle stanco – ma intenso
vento profumato
d’olio e di sale
come la focaccia che quella ragazza
ha appena finito – di mangiare
E’ piena di buchi
ci ha girato intorno
ora le sono rimasti solo quelli
cioè niente.
 ___________________________
Brezza che tira indietro i capelli
quelli che un tempo le spostava
capricciosi in mezzo ai baci
Con la bocca ancora sporca
di briciole
pensa a quella stagione che torna per tutti
ma quando vuole lei.
___________________________
I traghetti continuano a fare
avanti e indietro sul mare
L’anno gira – e l’estate continua a tornare
Ma quanto si decide a tardare
quella stagione particolare?
 ___________________________
Sarà per caso che non le piacciono
il cemento le macchine – la vita metropolitana?
Sarà per caso che con cortesia
devi inviarle una lettera?
Invitarla a cena e poi
prepararle un letto
con un lenzuolo di seta?
 ___________________________
Oppure le piace suonarti al campanello
con una sorpresa
in mezzo alla fitta agenda
che tiene abile e metodica?
 ___________________________
Forse deciderà di nascondersi
Sotto un tappeto di foglie
E allora gli alberi
non saranno spogli
ma freschi e precisi
come appena usciti dal barbiere?
 ___________________________
Forse deciderà di imbacuccarsi
dentro ad una sciarpa rossa
che profuma di cannella
e allora ogni pioggia
sarà una scusa per rifugiarsi
dentro un cinema
e il buio significherà
lampadine che colorano
intermittenti la strada?
 ___________________________
Magari sarà più scontata
e fiorirà insieme ai fiori
schiarirà giornate già schiarite
le riempirà con la musica su una terrazza?
 ___________________________
Magari è solo
instabile maldestra approssimativa
inebriata della sua ebbrezza
ubriaca addormentata
e vagabondando
barcollante ti bussa
se capita.
 ___________________________
E allora se è così
puoi restare a casa ad aspettarla
oppure
infilare entusiasmo
allacciare sorrisi
a tracolla un abbraccio
saltare giù per le scale
sbrigarti a cercarla
per le strade
fare in tempo a trovarla
raccoglierla
la stagione dell’amore
prima che tramonti il sole.

Published by silvialazzaris

Italian writer based in the UK.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s